Tarte normande (crostata quasi frangipane alle mele)

frangipane 1

Ma tipo, voi al mercato quanta frutta primaverile trovate? No perchè qui, a parte le fragole e i meloni, presenza fissa da gennaio, c’è solo frutta invernale! Quindi non guardateci male se vi proponiamo un dolce con le mele a maggio, eh… Anzi facciamo proprio una bella crostata da giornata di pioggia, che vi assicuriamo è anche un ottimo modo per cominciare una giornata di sole!

Ancora una volta ispirati dalla mitica Baking Bible, complice una bottiglia di Maraschino delizioso e profumato (grazie zio!) e un paio di mele golden nel portafrutta, abbiamo impastato cotto e addentato questo dolce, una torta normande, molto simile ad una crostata frangipane alle mele. Involucro friabile di frolla, ripieno morbido e aromatico, copertura di onde laccate, questa torta si prepara con:

frangipane 2Per la frolla:

  • 170g farina 00
  • 100g burro freddo di frigo
  • un tuorlo d’uovo
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di acqua freddissima
  • una presa di sale

Per il frangipane:

  • 150g farina di mandorle
  • 150g burro ammorbidito
  • 150g zucchero
  • 4 cucchiai di farina 00
  • 2 uova
  • 1 tuorlo
  • 4 cucchiai di Maraschino (o Kirsch)
  • 2-3 mele

Per la copertura:

  • 4 cucchiai di marmellata di albicocche
  • 2 cucchiai di acqua
  • 1 cucchiaio di limoncello o succo di limone

Preparazione: versare la farina ed il sale in una ciotola, aggiungere il burro tagliato a pezzetti e mescolarlo alla farina sbriciolandolo con la punta delle dita. Aggiungere lo zucchero ed il tuorlo d’uovo sbattuto leggermente con l’acqua. Compattare velocemente l’impasto e porre in frigo a riposare per una mezzora coperto dalla pellicola di plastica.

Riprendere l’impasto e stenderlo col matterello tra due fogli di carta da forno. Coprire una tortiera da 26-28cm di diametro con l’impasto e porre il tutto nuovamente in frigo finchè l’impasto non sia ben freddo di nuovo. Nel frattempo riscaldare il forno a 200°C. Cuocere la crostata in bianco, coperta con un foglio di carta da forno e dei fagioli secchi (o quello che usate di solito) per 15 minuti, poi togliere i fagioli e cuocere per altri 5-10 minuti: l’impasto dev’essere leggermente dorato.

Mentre la base si raffredda, preparare il frangipane: sbattere il burro a crema, aggiungere lo zucchero e continuare a sbattere finchè il composto diventa arioso e omogeneo. Aggiungere gradualmente le uova leggermente sbattute e poi il liquore e la farina, quindi amalgamare il composto, versarlo sulla base e livellarlo. Pelare e togliere il torsolo alle mele, tagliarle a fettine sottili e disporle sulla torta. Infornare a 200°C nella parte alta del forno per 10-15 minuti e poi, quando la torta inizia a scurirsi, abbassare a 180°C e continuare per 30-35 minuti circa.

Sfornare e lasciar raffreddare. Preparare una glassa scaldando la marmellata diluita con acqua e un po’ di succo di limone (o se non l’avete un po’ di limoncello😉 ), passarla al colino e distribuirla sulla superficie della torta con un pennello.

Servire tiepida!

frangipane a

Messo il tag:, , , , , , , , , , , ,

7 thoughts on “Tarte normande (crostata quasi frangipane alle mele)

  1. la Greg maggio 8, 2013 alle 4:07 pm Reply

    è proprio vero! ci pensavo ieri gurdando il bancone delle frutta…o spendi una fortuna per un melone che non saprà di nulla oppure ti devi accontentare di mele, pere, banane…le fragole ci hanno già stancato un pò!!!
    complimenti per la ricetta
    ciao
    Silvia

    • habemuspappam maggio 9, 2013 alle 7:41 am Reply

      Hai ragione, concordo in pieno! Che sia una cattiva annata… per tutta la frutta primaverile?? Non mi sembra possibile! Attendiamo fiduciosi e speriamo che arrivino presto pesche, ciliegie, albicocche & co🙂

  2. laura maggio 8, 2013 alle 8:05 pm Reply

    Io adoro le mele: così buone e versatili! Ormai sono come il pane quotidiano. Proverò la vostra ricetta! Ciao!!!

    • habemuspappam maggio 9, 2013 alle 7:43 am Reply

      Sì, son così radicate nelle nostre abitudini alimentari quotidiane che in effetti le mangiamo spessissimo! Sono il frutto per eccellenza, la merenda sana per definizione🙂

  3. Galatea maggio 10, 2013 alle 6:21 pm Reply

    Quanto è bello questo blog, ti seguo sicuramente, belle ricette e ben presentate, già ho adocchiato qualcosa che provero a fare😀

  4. aleclc maggio 30, 2013 alle 8:08 pm Reply

    Che voglia che mi fa questa vostra torta!!!! Appena ho un attimo la faccio! Sono certa piacerà tanto a Didier! Bello incontrarvi ieri!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: