Maki.. l’ha detto che sono difficili da fare? :P

Giappone. Paese dal fascino incredibile, mix di tradizione e visioni futuristiche, con un popolo capace di alzarsi ogni volta che la storia o la natura gli è avversa. Abbiamo una grandissima stima del Giappone, delle sue tradizioni, del suo popolo.. e anche del suo cibo. Per questo nel nostro “viaggio culinario” verso Oriente questa volta ci siamo cimentati nella preparazione dei maki. Anche in questo caso la versione è stata occidentalizzata, ma viste le scorte di alga nori e di riso per sushi acquistate nei negozietti orientali avremo tanti altri tentativi per avvicinarci alle vere versioni orientali. Ricordo che per la preparazione dei maki è necessario avere anche la tovaglietta di bambù adatta.

Questa volta abbiamo usato:

  • 4 fogli alga nori
  • 200g riso per sushi
  • aceto di riso
  • zucchero
  • 1 cetriolo
  • 1 carota
  • 100g salmone affumicato
  • salsa di soia
  • pasta wasabi

Per prima cosa bisogna risciacquare il riso più volte finchè l’acqua non diventa limpida: ci vorranno dai 5 ai 10 risciacqui. Far scolare il riso per qualche minuto e poi metterlo in una pentola ricoprendolo con 240 ml di acqua (cioè 1,2 volte la quantità del riso): coprire e accendere il gas a fuoco alto. Quando l’acqua inizia a bollire (lo scoprirete anche con la pentola coperta) abbassare la fiamma al minimo e cuocere per 10 minuti. Far riposare infine il riso, nella pentola sempre coperta, per 10 minuti.  In tutta questa fase, evitare di togliere il coperchio della pentola.

Preparare intanto in un’altra casseruolina una salsa con 75ml di aceto di riso e 3-4 cucchiai di zucchero: cuocere questo mix a fiamma media fino a far sciogliere lo zucchero. Mischiare la salsa col riso e far raffreddare il tutto: la tradizione vorrebbe che il raffreddamento venga fatto con un ventaglio, ma potete anche scolare il riso in una ciotola immersa in un’altra ciotola con acqua fredda così da far raffreddare il riso “a bagnomaria”.

Tagliare a listarelle le verdure e i pesci così da avere tutti gli ingredienti pronti.

Ora si può passare alla preparazione finale: ricoprire la tovaglietta di bambù con della pellicola trasparente e adagiarci sopra un foglio di alga nori. Con le dita bagnate, per evitare che il riso si appiccichi alle mani, ricoprire l’alga con uno strato di riso raffreddato, lasciando liberi 3cm sul lato “in alto” e 1cm sul lato “in basso” dell’alga; cospargere il riso con un po’ di semi di sesamo e, volendo, con poca pasta wasabi e mettere, in orizzontale al centro dello strato di riso, verdure e pesce a piacimento. Inumidire con dell’acqua il lato “in alto” dell’alga rimasto scoperto e arrotolarla su se stessa fino ad ottenere un rotolo: in questo passaggio bisogna fare attenzione a non far uscire il riso ed è necessario premere leggermente l’alga sia per richiuderla bene sia per dare al maki la forma tendente al quadrato.

Far riposare il rotolo ottenuto per qualche minuto (nel frattempo potete preparare altri maki con le altre alghe) e infine tagliarlo in 6-8 parti con un coltello molto affilato e inumidito. Servire i maki accompagnati da un mix di salsa di soia e wasabi e offrendo ad ogni commensale le classiche bacchette.

Messo il tag:, , , , , , , ,

2 thoughts on “Maki.. l’ha detto che sono difficili da fare? :P

  1. Laura gennaio 22, 2012 alle 10:20 pm Reply

    Veramente deliziosi, io li ho mangiati…non solo con gli occhi!

  2. arielfoodie febbraio 3, 2012 alle 12:17 pm Reply

    Che bello, non vedo l’ora di cimentarmi anch’io con maki e sushi!🙂

    Passo da qui anche perchè volevo avvisarti che ti ho inserito nella lista dei blog che ho premiato col Versatile Blogger award. ^_^

    Se vorrai passare dal mio blog ne sarò felice!
    http://f00l4f00d.wordpress.com/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: